Tanti “messinesi” sui campi della serie cadetta ma, a differenza delle scorse giornate, nessuno è riuscito a mettersi in mostra. Brutta rimonta, nel derby contro il Cosenza, subita da Crimi e Montalto, due degli ingaggi della Reggina nel mercato di gennaio. Il centrocampista peloritano, ormai titolare inamovibile, gioca per 85’, assistendo allo sgretolarsi del doppio vantaggio degli amaranto e lasciando il posto, subito dopo il pareggio dei lupi, a Bianchi. Solo 8’, invece, per Montalto, che entra nel finale di gara al posto di Menez: un suo colpo di testa, al 93’, potrebbe consegnare la vittoria alla Reggina ma la sua conclusione termina a lato di pochissimo, lasciando il risultato sul 2-2. Pochi minuti, circa 13’, anche per Marco Rosafio, mandato in campo da mister Venturato per mantenere il prezioso 1-0 del Cittadella a Pordenone: missione compiuta.

Buona la prova di Mangraviti in Brescia-Chievo 1-0: il centrale di famiglia peloritana, infatti, gioca un match accorto, mantenendo inviolata la porta delle rondinelle. All’82’ della gara del Rigamonti si vede Antonino Ragusa, inserito per sfruttare le ripartenze offerte dalle proieizioni offensive dei veronesi. Al 93’, sfruttando un errore dei calciatori del Chievo, il ragazzo di Giardini riesce a far distendere il Brescia e mandare alla conclusione Labojko, che si vede negare la rete da Mogos.

Catania, tre punti d'oro

Dall'Oglio trascina il Catania: i rossazzurri battono la Virtus Francavilla

Pubblicato da Unica Sport su Sabato 13 febbraio 2021

Davvero sfortunata la prova di Matteo Brunori in Entella-Frosinone 2-3: l’ex giallorosso (per una sola settimana nel 2016) centra due traverse e si vede negare la gioia del gol, al terzo tentativo, dal portiere dei ciociari Bardi. Alla fine, la sua compagine, dovrà cedere le armi al Frosinone di Alessandro Nesta. Entra al 61’, invece, Sergio Floccari, in Spal-Empoli 1-1. Per l’attaccante di Nicotera, autore della doppietta che consentì al Messina di pareggiare per 2-2 contro la Juventus nel 2006, il tempo sembra esseri totalmente dilatato. Nonostante le quasi quaranta primavere, infatti, lotta come un ventenne e, per poco, non regala la vittoria alla sua Spal con un destro di controbalzo che si spegne di pochissimo a lato.

In serie C va ancora a segno Dall’Oglio: il centrocampista milazzese, mandato in campo al 58’ di Catania-Francavilla, trasforma un calcio di rigore al 76’ e regala i tre punti agli etnei. Rimane in panchina, invece, il difensore messinese Luca Calapai. Buona, a parte un’ammonizione evitabile, la prova di Francesco Cernuto. Utilizzato nei tre di difesa, il difensore milazzese contribuisce alla vittoria della Paganese contro la Vibonese. Di autentico spessore, infine, la prova di Fazio in Foggia-Catanzaro 0-2: il difensore peloritano, infatti, blocca l’afflusso di palloni tra il centrocampo e l’attacco dei satanelli, blindando la difesa del Catanzaro.

Sezione: Erano a Messina / Data: Mar 16 febbraio 2021 alle 17:01
Autore: Marco Boncoddo / Twitter: @menelpallone
Vedi letture
Print