Il Santa Maria Cilento vince l'ultimo recupero in calendario contro il Città di Sant’Agata per 2-0 davanti al pubblico amico del “Carrano”. Maio, con una punizione nel primo tempo, e Maggio, con una girata di testa nella ripresa, decidono il match contro i siciliani.

Al 3′ di gioco Maio pesca Maggio in area di rigore siciliana: il diagonale del centravanti non crea particolari grattacapi a Ferrara. Sul fronte opposto Cicirello replica prontamente, ma Polverino blocca con sicurezza la girata dell’avanti isolano. Al 10′ ospiti pericolosi sugli sviluppi di un calcio piazzato, ma il colpo di testa di Franchina termina alto sulla traversa cilentana. La reazione dei ragazzi di Esposito giunge al 24′ quando Maio con una punizione, sul palo del portiere, piega le mani di Ferrara che vede la corsa della sfera concludersi oltre la linea di porta, dopo aver colpito anche il palo. Gli ospiti, allenati dall’ex Messina Giampà, al 32′ tornano ad affacciarsi in attacco con la frustata di Caruso che non inquadra il bersaglio grosso. Al 40′ break locale: Capozzoli imbecca Maggio che entra in area, ma viene murato dall’uscita tempestiva di Ferrara che salva il risultato. La ripresa. Al 2′ il nuovo entrato Perkovic ci prova con una botta dal limite lasciando poco spazio però alla precisione. La stessa punta al 7′ viene poi murato dalla retroguardia locale: Polverino blocca così in presa sicura. Al 10′ Romano dopo la spizzata di Maggio entra nei sedici metri, ma la botta dell’esterno agropolese termina altissimo. Ospiti pericolosissimi al 13′ con Tripicchio che su punizione dai 20 metri colpisce il palo: la retroguardia dei padroni di casa poi riesce a spazzare la minaccia. Al 27′ i cilentani vanno a un passo dal raddoppio con Maggio che si divincola bene sulla trequarti avversaria, ma in uscita disperata Ferrara dice di no all’ex Nola.Il Città di Sant’Agata non ci sta e su un angolo di Marcellino, Polverino è costretto a metterci i pugni. Al 32′ ancora Romano ha la possibilità di chiudere i giochi dopo una bella discesa di Konios, ma Ferrara è ancora prodigioso tenendo a galla i suoi. Dopo 4 giri di lancette è Maggio a stoppare nell’area di rigore siciliana ma la punta svirgola poi la conclusione graziando cosi Ferrara. Nel finale, al 39′, la caparbietà di Maggio viene premiata con un colpo di testa che si insacca, su angolo di Maio, per il 2-0 definitivo. Nei sei di recupero spazio ancora a due parate di Polverino bravo ad opporsi sul tiro di Tripicchio e su quello di Perkovic.

Al triplice fischio il Santa Maria Cilento torna al successo dopo il ko di Marina di Ragusa e festeggia tra le mura amiche la salvezza anticipata, mentre per il Città di Sant'Agata l'obiettivo permanenza è ancora lontano e, anzi, resta a soli 3 punti di vantaggio proprio sul Marina di Ragusa. Saranno decisive le prossime tre gare di campionato.

SANTA MARIA CILENTO-CITTA' DI SANT'AGATA 2-0
Marcatori: 24′ Maio, 39′ st Maggio

Santa Maria (3-4-3): Polverino; Coulibaly, Pastore (25′ st Chiariello), Lambiase (16′ st Konios); Bozzaotre, Maio, Simonetti, De Gregorio (21′ st Romanelli); Capozzoli (7′ st Romano V.), Maggio, Della Torre (9′ st Citro). A disp: Fezza, Tandara, Foufoue, Romano G. All: Esposito
Città di Sant’Agata (3-4-3): Ferrara; Gallo, Brugaletta, La Gamba (41′ st Mancuso) ; Franchina ( 21′ st Manno), Marcellino, Bongiovanni (11′ st Gnicewicz), Fragapane (1′ st Dama); Tripicchio, Cicirello (1’st Perkovic), Caruso. A disp: Bruno, Miruku, Mbengue, Cardella. All: Giampà
Arbitro: Lorenzo Vacca di Saronno 

Sezione: Serie D / Data: Mer 09 giugno 2021 alle 22:12 / Fonte: Polisportiva Santa Maria 1932
Autore: MNP Redazione / Twitter: @menelpallone
Vedi letture
Print