Acr Messina, Novelli: "A Rotonda nessun alibi, miglioriamo soffrendo"

Il tecnico del Messina, prima della trasferta di Rotonda, non vuole sentire scuse legate alle dimensioni ridotte del "Di Sanzo", ma attende segnali di crescita
10.10.2020 18:01 di Davide Mangiapane Twitter:    Vedi letture
Acr Messina, Novelli: "A Rotonda nessun alibi, miglioriamo soffrendo"

“Penso che non esistono partite alla portata, ma dobbiamo essere bravi noi ad interpretare ciascun impegno con la stessa mentalità, organizzazione ed idee, solo così soffriremo di meno.” Mister Raffaele Novelli ripete il mantra della crescita anche alla vigilia del terzo turno di campionato, che vede il suo Messina impegnato a Rotonda, in un impegno che può sembrare semplice per una squadra che i pronostici indicano tra le favorite.

“Parte tutto dall’avere la testa giusta, per fare bene. Durante la settimana proviamo sempre a migliorare le nostre caratteristiche di base, in un campionato difficilissimo, senza concentrarci adesso sulla classifica, ma mirando alla qualità del lavoro. Penseremo alla nostra posizione solo alla fine del campionato, adesso stiamo costruendo le fondamenta, poi andremo a fare i singoli piani e, infine, si arriverà all’attico, se saremo costanti nel lavoro quotidiano e capaci di finire tutto l’edificio.”

Domenico Aliperta sconta l’ultima giornata della squalifica portata in dote dallo scorso campionato, ma Novelli ha l’opportunità di convocare per la prima volta Simone Addessi, classe 1995, uno degli acquisti di grido del mercato biancoscudato.”Questa è stata la prima settimana con tutto il nostro organico a disposizione, perché sta recuperando Addessi,ed altri, che si sono aggiunti dopo la fine del ritiro, stanno acquisendo la migliore condizione. A volte, con il cuore, si riescono a superare i propri limiti, e, quindi, alcune difficoltà vengono mascherate. A Rotonda ci troveremo un terreno piccolo, come quello di Cittanova, e, in settimana, ci siamo allenati riducendo le misure del campo al S.Filippo, perché non voglio sentire nessun tipo di alibi, nemmeno questo delle dimensioni del campo. Un esempio dell’atteggiamento giusto è quello di Vacca, dal primo giorno di ritiro sempre in testa al gruppo, consapevole del fatto che ci saranno partite in cui avremo altre necessità e lui dovrà restare fermo, ma anche questo fa parte del processo di crescita non solo dei calciatori, ma di tutto lo staff tecnico e della società.
La concorrenza fa bene a tutti.
– sottolinea Novelli-  Ad esempio, in attacco abbiamo disponibili sei uomini con caratteristiche diverse, ma tutti in grado di dare il proprio apporto. Catalano e Cruz sono arrivati per ultimi e devono recuperare sotto l’aspetto della comprensione di ciò che dovranno fare per essere realmente integrati nel collettivo secondo le nostre idee di gioco. Con il tempo, sono sicuro che ci riusciranno e avranno l’occasione di dimostrare le proprie qualità sul campo, che, come sempre, è l’unico giudice inappellabile.”

Ecco i 21 convocati dell’Acr Messina per la partita di domani alle 15 sul terreno sintetico del “Gianni Di Sanzo” di Rotonda, partiti, subito dopo il pranzo del sabato, alla volta della Basilicata:

Portieri: Lai, Manno

Difensori: Mazzone, Cascione, Giofrè, Izzo, Sabatino, Lomasto, Boskovic

Centrocampisti: Vacca, Lavrendi, Cristiani, Cretella, Saindou, Crisci

Attaccanti: Foggia, Bollino, Arcidiacono, Catalano, Cruz, Addessi

La terna arbitrale sarà composta dal signor Costantino Cardella di Torre del Greco e dagli assistenti Giovanni Ciannarella di Napoli e Fabrizio Cozza di Paola.

Probabile formazione Acr Messina: Lai; Cascione, Lomasto, Sabatino, Giofrè; Vacca, Lavrendi, Crisci; Bollino, Foggia, Arcidiacono.