Lo stop dei campionati sta consentendo di smaltire con maggiore calma i problemi fisici che hanno colpito molti atleti. Come molte squadra, anche l'Igea 1946 cerca di prendere il lato positivo della situazione e sta sfruttando questo periodo per recuperare alcuni giocatori.

In ripresa Francesco Crifò, che sta superando con serenità il brutto infortunio che ha subito nel corso del match contro l'Acicatena. Si è approfittato della pausa, inoltre, per sottoporre (in separati momenti e sedi) sia Emanuele Scotti che Agostino Saya ad intervento artroscopico per problemi di varia natura al menisco, al fine di poterli avere finalmente a disposizione quando ci saranno le condizioni per riprendere gli allenamenti.

Per quanto riguarda il resto della squadra, già da più di una settimana la dirigenza igeana ha autorizzato gli atleti provenienti da fuori zona al rientro a casa. E' così tornato ovviamente in Finlandia Kalle Multanen per evitare, soprattutto, che eventuali ulteriori restrizioni gli impediscano, in futuro, di potersi ricongiungere con la propria famiglia.

I tesserati, però, non sono fermi e stanno comunque continuando ad allenarsi individualmente, grazie a uno specifico programma redatto dal prof. Nino Torre.

Sezione: Eccellenza / Data: Sab 14 novembre 2020 alle 10:09
Autore: MNP Redazione / Twitter: @menelpallone
Vedi letture
Print