Comprensibilmente rammaricato Massimo Costantino al termine della sfida tra Acr ed Fc Messina. L'1-0 subito dai suoi nella stracittadina ha, però, aumentato la consapevolezza di un gruppo che avuto diverse occasioni per far male alla capolista. "Da una parte brucia, brucia tantissimo, siamo ustionati - spiega - Dall'altra parte siamo diventati ancora più consapevoli delle nostre forze. Abbiamo dimostrato a tutti che siamo forti. Ce la possiamo giocare fino alla fine, in un campo molto pesante, allentato dalla pioggia, abbiamo giocato a calcio. Questa credo sia la nostra consapevolezza, sappiamo di poter arrivare fino in fondo. Dispiace, ma abbiamo capito tante cose"

Pesano inevitabilmente i tanti errori di Caballero sotto porta: "Non ci possiamo nascondere, abbiamo sbagliato diverse occasioni da rete. Alcune volte è stato bravo il portiere, altre meno bravi noi, calciando su di lui. Però anche la traversa, altre occasioni importanti, tiri di Arena e altri ragazzi che sono usciti fuori di poco: cosa potrei dire alla mia squadra? Non saprei cosa dire se non che oggi abbiamo dimostrato a noi stessi che possiamo arrivare fino in fondo. Commentare questa partita è complicato".

La stracittadina va all’ACR Messina. Decide Aliperta. #FCMessina

Pubblicato da Football Club Messina su Domenica 21 marzo 2021


Un occhio anche alla classifica, con l'Acr ora a più 5 con una partita in più: "Potrebbero essere due. Andiamo avanti, cerchiamo di vincere e vediamo dove arriveremo. Se gli avversari vinceranno sempre e noi continueremo a proporre questo calcio. Cosa potremmo dire, se non bravi a loro, come abbiamo sempre fatto. Chiaro che vogliamo vincere, ma oggi ha vinto Messina e un po' tutti ne sarete contenti"

Quindi una battuta sulla sostituzione di Coria, tra i più positivi: "Ho voluto allungare gli avversari, lasciando Carbonaro più basso e cercando di far uscire un loro centrale. Facundo ha fatto la sua partita, nel fango ha speso tantissimo e in panchina avevo gente come Piccioni o Arena che non avrei potuto lasciare lì freschi. Credo di aver avuto ragione, perché abbiamo creato altre tre palle gol. In realtà, se avessi pensato al campo non avrei schierato Coria, ma qualcun altro. Però ho preferito non snaturare la squadra, dando un segnale"

Pesante anche il bilancio degli infortunati: "Agnelli sta recuperando, non è una cosa grave e tra qualche giorno tireremo le somme con lo staff medico. Oggi non avrebbe potuto giocare. Giuffrida temiamo abbia un problema muscolare e ne siamo rammaricati perché è un elemento di un'importanza muscolare"
 

Sezione: Fc Messina / Data: Dom 21 marzo 2021 alle 17:43
Autore: MNP Redazione / Twitter: @menelpallone
Vedi letture
Print