Fc, Rigoli: "Possiamo e dobbiamo dire la nostra in campionato"

Il tecnico, dopo lo 0-0 al debutto sul campo del Santa Maria Cilento, vede i lati positivi: "Mi è piaciuto l'atteggiamento, hanno sudato tutti la maglia"
18.10.2020 17:58 di MNP Redazione Twitter:    Vedi letture
Fc, Rigoli: "Possiamo e dobbiamo dire la nostra in campionato"

Parte con uno 0-0 il cammino di Pino Rigoli sulla panchina del Football Club Messina, che impatta su un campo non semplice come quello del Santa Maria Cilento; gara non semplice per i giallorossi, "contro una buonissima squadra - afferma il mister ai microfoni di Radio Amore -, è un punto guadagnato perché non è facile fare risultato in questo campo. Ho visto però una squadra votata al sacrificio e tutti hanno sudato la maglia, ho fatto i complimenti ai ragazzi. È un buon punto di partenza, ma c'è tanto su cui lavorare e sono convinto che, con un po' di tempo, riusciremo a migliorare, anche guardando i risultati che sono fondamentali".

Fc molto giovane, che ha avuto a un certo punto in campo sei under: "Ho avuto ottime risposte, stiamo parlando di ragazzi di 18/20 anni, relativamente giovani. Dal primo giorno ho detto che non guardo la carta di identità, abbiamo ragazzi da far crescere, dobbiamo capire se sono pronti e quindi farli giocare. Ho avuto buone risposte da over e under, ma c’è tanto da lavorare. Abbiamo giocato con una dispoisizione tattica diversa rispetto al passato e in tre giorni abbiamo fatto cose interessanti. Deve migliorare la qualità del gioco, un punto è importante". Tanta voglia ma anche qualche rischio, con Marone decisivo: "Oggi non era facile, loro per 60-70 minuti si abbassavano tutti nella propria metà campo e non era facile scardinarli, dobbiamo lavorarci. Dal mio punto di vista hanno creato pericoli solo su palle regalate, dobbiamo migliorare la gestione della palla perché loro erano undici dietro la linea della palla. Abbiamo avuto qualche occasione con Ebui e Mukiele e potevamo sfruttarla meglio, ma mi è piaciuto l'atteggiamento della squadra: in questo campionato possiamo e dobbiamo dire la nostra".