Messina produce talenti che emigrano a Reggio e Catania. E non solo

Il Camaro cede il portiere Raimondi alla Vibonese e il centrocampista Currò agli etnei. Andrea Costa passa dalla Fair Play agli amaranto
24.09.2020 14:52 di MNP Redazione Twitter:    Vedi letture
Tempestilli, Costa e Pecora
Tempestilli, Costa e Pecora

Dopo Davide Spaticchia, tesserato dalla Reggina, un altro giovane talento messinese del Camaro varca lo Stretto e passa alla Vibonese. Il portiere classe 2004 Manuel Raimondi, figlio di Enzo, Responsabile dell’area tecnica del settore giovanile neroverde, è stato tesserato a titolo definitivo dal club calabrese e farà parte della rosa della Primavera3 allenata da Sergio Campolo.

Estremo difensore dal fisico statuario, ancora in età da categoria Allievi, nelle scorse stagioni Raimondi è passato dal Real Ritiro al Catania, poi il trasferimento al Camaro e adesso la grande chance per dimostrare tutto il suo valore.

La stessa società del presidente D'Arrigo, inoltre, cede il centrocampista del 2003 Stefano Currò al Catania. Milazzese dai piedi buoni e con il vizio del gol, nel 2018 ha militato tra le fila della Folgore, guadagnandosi la convocazione nella Rappresentativa nazionale dilettanti under 15. Con il Camaro ha giocato solo nella scorsa stagione prendendo parte anche al campionato Juniores.

La Fair Play del presidente Guido Pecora, invece, comunica il passaggio a titolo definitivo di Andrea Costa alla Reggina. Centrocampista nato nel 2006, Currò è cresciuto proprio nel settore giovanile della società biancazzurra, con cui ha fatto l'intera trafila partendo dalla scuola calcio, prima di un passaggio all'Academy Camaro con cui ha preso parte al campionato Under 14 regionale. Con gli amaranto di oltre Stretto disputerà il campionato under 15 nazionale.