Nel giorno in cui centra la seconda vittoria esterna consecutiva (quarta in stagione), l'Acr Messina torna sopra i due punti di media in campionato: il successo all'Aci e Galatea, infatti, vale il 43° punto in ventuno giornate, media di 2.04 che, in una proiezione da qui a fine torneo, varrebbe 70 punti. I biancoscudati vanno a segno con Simone Addessi, al quinto gol stagionale, terzo consecutivo (primo a riuscirci in stagione tra i biancoscudati), al volo come quelli contro Biancavilla e Rotonda. La doppia vittoria con l'Acireale (primo ko interno dopo 7 successi e un pari) in stagione, escluse le due parentesi in D di inizio anni '10, non accadeva dalla Serie C 1975/76. 

Resta imbattuta per la quarta volta in cinque gare la porta di Caruso, bucato solo da Khoris a Biancavilla; undicesimo clean sheet di squadra, due in più di Marone in un Football Club che, con l'1-0 sulla Polisportiva Santa Maria, trova il terzo successo in quattro partite con Massimo Costantino in panchina. Dieci punti con media di 2.5 e uno score da pazzi per Ciccio Lodi, decisivo anche ieri con il quinto gol in altrettante gare, e la presenza costante in tutte le ultime sette reti giallorosse. Si mantiene la clamorosa media di 2.67 punti a partita in casa per Giuffrida e compagni, sempre vincenti al Franco Scoglio e sconfitti in casa solo dal Rotonda complice la scelta, evidentemente errata con il sennò di poi, di giocare al Fresina.

Il Rotonda è anche l'unica squadra ad avere sconfitto, da ottobre a oggi, la Gelbison: per la squadra campana, dopo il ritorno in campo a novembre, ha messo insieme 10 vittorie, 5 pareggi e una sola sconfitta con 35 punti in 16 gare. Il 3-1 con il Troina, quinto successo consecutivo, non fa altro che certificare lo stato di forma di una squadra che ha mostrato i muscoli e vuole esserci per la corsa finale. Primo gol con i campani per Mesina (che ci fa chiedere se nell'Acr potrà giocare in stagione un calciatore chiamato Gebison). In un girone in cui le squadre si lodano a vicenda per la pulizia degli spogliatoio, il San Luca si rivela invece ospite che non vorreste al vostro compleanno, per informazioni chiedere conferma al Castrovillari, che festeggia il suo centenario al Mimmo Rende con una sconfitta proprio con la squadra di Ciccio Cozza che vince con la terza rete stagionale di Carbone, che non andava a segno da giorno 1 novembre. 

La squadra della domenica in zona playoff però è senza dubbio il Dattilo che sbanca Roccella confermandosi squadra cinica in trasferta: le tre vittorie esterne sono arrivate contro Rende, Sant'Agata e appunto Roccella quando le tre avversarie erano in piena difficoltà in zona retrocessione. Terranova sale a 11 gol ed è definitivamente pronto a lottare per il titolo di capocannoniere. Male i calabresi, che vanno a -5 dai playout, con ancora cinque partite da dover recuperare. 

In zona salvezza la voce grossa di giornata la fa il Marina di Ragusa, che costringe il Biancavilla alla seconda sconfitta interna consecutiva, perché non basta il sesto gol in otto partite di Khoris per avere la meglio sugli iblei che, lontano dall'Aldo Campo, non vincevano dal 25 ottobre. Quarto risultato utile consecutivo per il Città di Sant'Agata: Mimmo Giampà strappa un punto sul campo della Cittanovese restando fuori dalla zona playout grazie al terzo 0-0 della sua gestione. Non è affatto poco per una squadra che ha avuto diversi problemi difensivi, specie perché a dispetto della classifica attuale i calabresi di Nocera hanno il secondo miglior attacco dal decimo posto in giù.

Segna poco, ma quando segna fa male, il Paternò: il gol di Bontempo che spegne il Licata è il quarto nelle ultime quattro giornate, uno a partita e sette punti conquistati. Si ferma si nuovo la squadra di Campanella, che fuori casa non riesce proprio ad andare a segno: in dieci trasferte sono appena sette i gol fatti (due dei quali, due settimane fa, in casa del Roccella). È la prima doppietta in campionato di Adeyemo, infine, a regalare tre punti al Rotonda tornato in formato casalingo dopo la pessima parentesi del Franco Scoglio; il 2-1 sul Rende, in gol con il secondo centro consecutivo di Ferchichi, conferma il trend interno degli uomini di Boncore che tra le mura amiche viaggiano a una media di 2.13 punti a gara

Sezione: Serie D / Data: Lun 08 marzo 2021 alle 08:44
Autore: Gregorio Parisi / Twitter: @wikigreg
Vedi letture
Print