Altri tre recuperi giocati nel pomeriggio odierno nel girone I di Serie D, e la festa della Repubblica diventa festa salvezza per il Santa Maria Cilento che, con il 3-0 sul Rende firmato dal penalty di Tandara, Maggio e Maio, può celebrare la permanenza matematica in quarta serie. I campani, attesi domenica dalla trasferta in casa del Marina di Ragusa e mercoledì dalla gara interna contro il Sant'Agata, restano comunque importante ago della bilancia per la salvezza nel girone, mentre i calabresi (con Gigi De Rosa alla prima in panchina) restano ancora in bilico, ma sempre a +7 sugli iblei penultimi.

Un po' più salda la posizione della Cittanovese che manca però il colpo della sicurezza in casa contro il Dattilo: i trapanesi espugnano il Morreale Proto con lo 0-1 siglato da Di Giuseppe e continuano la rincorsa alla zona playoff, aperta da un San Luca che esce sconfitto dal Raiti di Biancavilla. In terra etnea il 3-2 finale è figlio di una partita dai due volti, con gli uomini di Pidatella avanti per 2-0 nel primo tempo grazie a Rabbeni e al rigore di Ancione mentre nella ripresa sono Pelle e Bruzzaniti a segnare le reti del pari, prima che nel recupero Viglianisi fissi il risultato sul 3-2. Beffa per i calabresi che mancano l'aggancio all'Acireale e devono guardarsi le spalle dal ritorno del Dattilo, distante solo un punto, in ottica quinto posto.

I recuperi odierni:
Biancavilla-San Luca 3-2 
Cittanovese-Dattilo 0-1
Santa Maria-Rende 3-0

Domenica 6 giugno
Marina di Ragusa-Santa Maria Cilento

Mercoledì 9 giugno
Santa Maria Cilento-Città di Sant’Agata

Sezione: Serie D / Data: Mer 02 giugno 2021 alle 18:03
Autore: Gregorio Parisi / Twitter: @wikigreg
Vedi letture
Print