Città di S.Agata, Iraci: "Non possiamo permetterci passi falsi"

L'attaccante biancoazzurro, autore di 11 reti, ha presentato la gara di domenica contro l'Acicatena. Ingaggiato l'esterno juniores, Ettore Mazzeo, classe 2002
31.01.2020 16:26 di MNP Redazione Twitter:    Vedi letture
Fonte: Gino Pappalardo - A.C.D. Città di Sant’Agata
Città di S.Agata, Iraci: "Non possiamo permetterci passi falsi"

Ingordo ed ambizioso. E sempre pronto a rinnovare la sfida alla capolista Paternò, che conserva un margine significativo, ma tutt’altro che siderale, di sei lunghezze. Il convincente exploit esterno contro il Real Siracusa Belvedere ha caricato a mille il Città di Sant’Agata, il cui attacco (51 reti all’attivo ripartite in 18 giornate) si sta rivelando il più prolifico del girone B.

Benny Iraci, attuale vice - capocannoniere con 11 centri (ex aequo con capitan Giorgio Cicirello), esprime tutta la sua soddisfazione a riguardo: "Il nostro terminale offensivo si è rivelato un autentico punto di forza non solo adesso, ma anche nel girone d’andata. E questo è un dato di fatto. Nella finestra di mercato invernale, poi, la società ha operato innesti importanti per aumentarne il peso specifico. A livello tattico, il mister può adottare svariate soluzioni e ciò costituisce un notevole vantaggio per noi, in termini di prestazioni e risultati. E senza dimenticare la tenuta di una retroguardia già solida, che sta concedendo poco. L’amalgama tra i vari reparti ci fa acquisire, cammin facendo, maggiore convinzione per il prosieguo di stagione".

Statistiche che la dicono lunga sull’intesa e la forza esplosiva di una “bocca di fuoco” che sa incutere timore agli avversari, abbinando esperienza e qualità. "Ne siamo davvero lusingati, ma rispettare i pronostici non è mai facile. Conosciamo perfettamente il nostro valore e non possiamo far altro che continuare a lavorare sodo, per ottenere sempre il massimo". Domenica al “Biagio Fresina”, i biancoazzurri affronteranno un Acicatena terz’ultimo con 11 punti, ma che, fuori dalle mura amiche, è riuscito a racimolarne addirittura 10: "E’ nostro dovere preparare le partite con grande abnegazione, a prescindere dall’avversario che affrontiamo e consapevoli che chi insegue il primato non può permettersi passi falsi. L’Acicatena è un’ottima formazione - ha concluso Iraci - composta da elementi di categoria, anche se la loro classifica mi sembra un po’ bugiarda. Proveranno a metterci in difficoltà, ma noi siamo pronti".

Intanto la società ha ufficializzato l'ingaggio di un altro juniores: Ettore Mazzeo, classe 2002, originario di Falcone, è un esterno mancino di difesa, ma che si adatta anche a centrocampo. Cresciuto nel settore giovanile della Virtus Entella, società che disputa il campionato di Serie B e che ne detiene il cartellino, ha proseguito la sua fin qui breve, ma significativa carriera, con la rappresentativa Allievi del Livorno e la Berretti della Reggina. Pochi pochi giorni fa, l’approdo in biancoazzurro e la prima convocazione, in occasione della vittoriosa spedizione del team di mister Pasquale Ferrara, in casa del Real Siracusa Belvedere.