Quando parla del Messina il suo è un entusiasmo vero e sincero, perché Salvatore Cocuzza ha vissuto in giallorosso importanti momenti della sua carriera, ha vinto l’ultimo campionato di Serie D salvandosi in C, ma è stato protagonista anche delle annate più dure e difficili. Vedere ora l’Acr in testa alla classifica è un’emozione anche per l’attaccante: «Sono felicissimo e finalmente anche con la gestione del presidente Sciotto si sta arrivando in alto. Vincere un campionato non è mai facile, ma il Messina adesso è padrone del proprio destino. Sono contento perché hanno lavorato davvero bene, hanno costruito un gruppo di uomini, conosco quasi tutti e secondo me si arriverà alla fine con una bella certezza. Quello che ci auguriamo spero si possa avverare prima possibile», ha dichiarato Cocuzza intervenuto su radio Antenna dello Stretto in diretta su “Antenna Gol”. Una squadra, quella attuale, che ricorda anche quella che nel 2012/2013 ottenne la promozione: «Vedo molte cose simili, un gruppo forte, unito come il nostro. Vedo i video a fine partita e sono le cose che fanno bene a un gruppo. È una squadra importante, anche con l’arrivo di Cunzi che è un giocatore di altre categorie».

È un legame forte quello tra Cocuzza e il giallorosso, anche se adesso l’attaccante gioca e segna per l’Enna in Eccellenza. È arrivato a fine marzo per rinforzare una squadra che punta in alto, anche se la ripresa non è stata semplice e nell’ultima gara interna è arrivata una sconfitta contro la Jonica: «Avevamo iniziato bene, segnando anche dopo dieci minuti ma non abbiamo capito perchè l’arbitro ha annullato il gol. Poi abbiamo subito un rigore dubbio ed è stato difficile reagire dopo aver preso anche il secondo e terzo gol. È una partita andata male, la archiviamo e cerchiamo di lavorare e capire dove abbiamo sbagliato per non ripetere gli stessi errori. Jonica? Una squadra fisica, non hanno pressioni, sono sereni e si divertono. Sono sicuro che se avessimo avuto quell’episodio a fare sarebbe stata un’altra partita».

Un passo falso che, però, secondo Cocuzza non ha compromesso nulla e l’obiettivo play-off resta alla portata della formazione ennese, che occupa l’ottavo posto con 11 punti: «È dura riprendere il ritmo partita dopo cinque mesi e ci sta che si stecca qualche partita. È normale non essere al top della forma fisica. Stiamo facendo più fatica in casa e dobbiamo capire perché. Lavoriamo bene con il mister e dobbiamo solo dare il massimo e riusciremo a entrare nei play-off, poi sarà un altro campionato e si azzererà tutto. Dobbiamo stare tranquilli, ora abbiamo una bella partita contro il Giarre, poi due in casa (Palazzolo e Catania San Pio) e dobbiamo cercare di trarre il massimo per avere sempre la coscienza pulita. È un campionato anomale».

A contendere la qualificazione c’è anche un’altra sua ex squadra, l’Igea, attuale terza forza del torneo: «Un’ottima squadra, piazza importante e sono contento che stia cercando di risollevarsi e fare il salto di categoria, anche se ci sono squadre attrezzate come Giarre e Siracusa. Può dire la sua, ma quando ci saranno i play-off – ha ribadito Cocuzza – sarà tutto azzerato e ti giochi tutto. Sarà bello alla fine come si disputeranno i play-off. Noi e loro abbiamo tutte le carte in regola per arrivare fino alla fine».

Infine, l’attaccante si è espresso anche sul caso che ha coinvolto le due società e, in particolare l’attaccante ospite Ortiz, reo di frasi razziste contro il difensore Diop: «Abbiamo sentito tutti. È stato disarmante, perché il loro allenatore non ha detto nulla e lo ha solo sostituito perché si stavano accendendo gli animi e non per le frasi. Inqualificabile poi che l’arbitro ha sentito quella frase, ripetuta quattro volte, e non ha preso nessun provvedimento Fa male che nel 2021 si sentano ancora queste frasi, è ridicolo e dispiace che si sia questa mentalità. Massima solidarietà ai miei compagni, abbiamo quattro ragazzi di colore e sono persone fantastiche».

Sezione: Eccellenza / Data: Mar 04 maggio 2021 alle 10:53
Autore: MNP Redazione / Twitter: @menelpallone
Vedi letture
Print