Maturità e continuità. Due termini che, nel calcio, vanno spesso di pari passo. Concetti basilari che diventano imprescindibili per tutte le squadre che puntano a vincere un campionato di qualsiasi categoria. Non deve sorprendere, quindi, che in casa Football Club Messina siano queste le tematiche ricorrenti da diversi mesi. Pur facendo le giuste precisazioni, l’intero gruppo giallorosso ha vissuto costantemente sotto esame senza raggiungere mai quel famoso 100% di completezza. In questo senso i numeri possono dare una grossa mano anche se non spiegano pienamente tutto.
La trasferta di Cittanova rappresentava un banco di prova, l’ennesimo, della stagione del Football Club Messina. Al triplice fischio il “Morreale – Proto” si è confermato terreno di gioco stregato per la compagine giallorossa. Lo 0-0 fotografa perfettamente la stagione della squadra del presidente Arena alla costante ricerca del definitivo cambio di passo. Ed è proprio qui che ci si interroga sui due concetti cardine: la squadra stenta ancora nei momenti decisivi non trovando quel cinismo necessario per vincere le partite. Un’altra mezza bocciatura che diventa piena considerando che la stagione si avvia alla conclusione. Allo stesso tempo, però, va riconosciuto come la continuità sia stato il grosso limite per l’intero gruppo giallorosso. Le soste del campionato unite alle settimane di stop forzato causa Covid hanno privato Giuffrida e compagni di poter lavorare intensamente settimana dopo settimana per raggiungere l’obiettivo.
Nonostante questo, i valori dell’intera rosa hanno permesso di stare nelle zone alte della classifica. Tutto, però, viene vanificato dall’ennesima gara in cui il cinismo sotto porta è stato il grande assente nell’arco dei novanta minuti. Confermando lo stesso undici visto nella brillante vittoria contro il Città di Sant’Agata, mister Costantino ha dato fiducia ai suoi uomini e al 4-2-3-1 molto offensivo. I giallorossi hanno interpretato un ottimo primo tempo gestendo qualche sfuriata avversaria e cercando i corridoi giusti. Ancora una volta Alessandro Arena ha dimostrato di essere il migliore in campo, un pericolo costante per la difesa avversaria. Non sorprende quindi che l’asse con Lodi rappresenti una delle armi in più della squadra. Su un terreno di gioco dalle dimensioni estremamente ristrette, Coria Arena hanno giocato perfettamente tra le linee mettendo in crisi una retroguardia che ha perso diversi palloni.

La grande pecca, però, è stata quella di non aver saputo capitalizzare. Emblematiche le due occasionissime costruite nei minuti finali della prima frazione: il miracolo di La Cagnina su Arena e il clamoroso errore di Coria da due passi fotografano il poco cinismo sotto porta. Da qui passa inevitabilmente il resto della gara. Nel secondo tempo, infatti, l'Fc Messina è apparso poco paziente spinto da quella voglia matta di trovare la vittoria. Una frenesia che ha portato a diversi errori e a un gioco poco ragionato ma molto basato sui singoli. Anche l’inserimento di Carbonaro e Mukiele ha sortito l’effetto opposto a quello sperato: tanta confusione in area di rigore e poca attenzione nel costruire l’azione vincente. E’ chiaro che senza la giornata di grazia di La Cagnina, decisivo anche su Lodi nella ripresa, si parlerebbe di un blitz pesantissimo in trasferta. Ma, nel calcio, il risultato del campo va sempre accettato come sottolineato da mister Costantino al termine della gara. Adesso, però, lo svantaggio dalla vetta si fa più pesante e il -7 può incidere più sulla testa che sulle gambe dei giocatori. Toccherà, quindi, a tutto lo staff tecnico mantenere l’attenzione alta in vista dei prossimi due impegni. Appare scontato come 6 punti siano l’obiettivo insindacabile per le sfide contro Biancavilla e Roccella. Domenica, al “Franco Scoglio”, arriveranno gli etnei sulle ali dell’entusiasmo grazie alla zona playoff conquistata. Nella settimana successiva, complice la sosta della Serie D, i giallorossi potranno recuperare anche il tanto atteso match contro il Roccella, fissato per il 21 ma che dovrebbe giocarsi il 25. Nove sfide al termine della stagione e tanti minuti ancora da giocare: il futuro dell'Fc Messina passa dai risultati delle prossime settimane.

Sezione: Fc Messina / Data: Ven 16 aprile 2021 alle 09:51
Autore: MNP Redazione / Twitter: @menelpallone
Vedi letture
Print