Domenica amichevole in famiglia per l'Fc Messina. Aita: "Grande gruppo"

Il match, in programma alle 9,30 al Despar Stadium, sarà trasmesso in diretta sulla pagina facebook della società giallorossa. Il terzino: "Sto vivendo un calcio vero, più maturo rispetto al settore giovanile"
14.11.2020 18:30 di MNP Redazione Twitter:    Vedi letture
© foto di Familiari/Fc Messina
Domenica amichevole in famiglia per l'Fc Messina. Aita: "Grande gruppo"

Il Football Club Messina concluderà domenica mattina la settimana di allenamenti con un’amichevole in famiglia che si disputerà sul sintetico del Despar Stadium alle 9,30. Sarà partita vera a tutti gli effetti, la società giallorossa vuole dare un pizzico di normalità a un momento complicato come quello che stiamo vivendo e, per questo, le due squadre vestiranno i kit ufficiali della stagione sportiva. L’amichevole sarà trasmessa in diretta sulla pagina facebook del Football Club Messina.

Nel gruppo giallorosso, dopo un inizio non semplice, si sta mettendo in mostra il terzino Gabriele Aita, che per la prima volta si sta confrontando con una realtà diversa dal settore giovanile: "Ci sono tante differenze - dice - perché in una prima squadra ti confronti con calciatori con tanta esperienza, non solo con i tuoi coetanei e hai solo da guadagnare. E poi penso anche al terreno di gioco, dal sintetico a cui ero abituato all'erba naturale che ho trovato a Messina, fino alle partite di campionato, la pesantezza dei tre punti e la durezza nei contrasti. In campo, poi, bisogna gestire la partita curando con attenzione ogni minimo dettaglio. Sto vivendo un calcio più maturo e più vero, all'interno di uno spogliatoio in cui gli over dimostrano di volerti aiutare in campo e fuori con i giusti consigli. Vogliono che ogni giovane di questa squadra migliori per avere un futuro splendido nel mondo del calcio. Io titolare? Il posto va guadagnato in ogni allenamento, perché siamo una squadra forte con tanta gente che merita di giocare. Non mi reputo un titolare inamovibile, sarei presuntuoso se lo facessi, anche perché siamo in gruppo unito, in cui tutti siamo disposti a fare il massimo per il compagno. Un grande segno di compattezza".