L’obiettivo è conquistare la terza vittoria consecutiva dopo San Luca e Dattilo per restare in scia della capolista. Si presenterà con questo spirito l’Fc Messina sul campo di un Troina in forte calo e reduce da tre sconfitte consecutive, ma che in casa ha conquistato 15 degli attuali 19 punti: “È una squadra affamata di punti. Ha qualità, con calciatori come Aperi, Ficarrotta o Balistreri (ex di turno) che potrebbero giocare in qualsiasi squadra. Sono giocatori importanti e di prima scelta, ma è normale che abbiano altri obiettivi. Sono una buona squadra, non ci devono ingannare gli ultimi risultati negativi perché sono una squadra temibile, dobbiamo fare massima attenzione e avere massimo rispetto, perché sono convinto che ci metteranno in difficoltà”, ha dichiarato il tecnico giallorosso Massimo Costantino che, dopo il turno infrasettimanale, ha dovuto preparare in pochi giorni la trasferta ennese di Gagliano Castelferrato. Possibile quindi il turn over per affrontare l’impegno di domani, anche perché, rispetto alla sua prima esperienza in giallorosso, avrà anche più alternative: “Ci sono similitudini importanti come il gruppo e l’appartenenza alla maglia, ai colori e famiglia. Quest’anno c’è qualche calciatore in più, più scelta e qualità ed è normale avere certi obiettivi. Turn over? È fisiologico. Credo sia quasi impossibile per ogni calciatore giocare tre partite consecutive. Presumo che qualche variazione ci potrà essere ma è normale”.

Gruppo al completo per mister Costantino e dopo un turno di squalifica rientrano anche Bevis e Bianco: “Meglio avere l’imbarazzo della scelta. Abbiamo degli acciacchi, domani capiremo gli undici più idonei e pronti per scendere in campo. Una gara che può essere decisiva, non solo l’ultima giornata. Sono tante piccole finali. Ormai non è più un campionato da guardare a lungo termine, ma partita dopo partita. Domani è la prima piccola finale”.

E per una partita di tale importante non ci si può non affidare a giocatori di qualità ed esperienza come Ciccio Lodi, grande protagonista dell’ultimo match. Sarà una sfida che, inoltre, metterà di fronte due simboli della storia recente del Catania, un derby a distanza: se sul campo, con la formazione giallorossa, ci sarà il centrocampista che ha vestito la maglia rossoazzurra tra il 2011 e il 2013, poi nel 2014 e quindi dal 2017 al 2020, dall’altro lato, sulla panchina del Troina, siede Peppe Mascara, grande attaccante che, nel 2003/2004 e dal 2005 al 2011, ha incantato il “Cibali”. Le loro strade con la maglia del Catania non si sono mai incrociate, ma adesso la Serie D li mette uno contro l’altro.

I 25 convocati
Portieri: Marone Francesco, Monti Michele, Strino Massimo;
Difensori: Marchetti Domenico, Fissore Matteo, Da Silva Joao, Casella Francesco, Cangemi Christian, Panebianco Antonio, Ricossa Riccardo, Aita Gabriele;
Centrocampisti: Giuffrida Giovanni, Agnelli Cristian, Lodi Francesco, Palma Giuseppe, Marchetti Alessandro, Coria Facundo, Garetto Marco;
Attaccanti: Carbonaro Paolo, Caballero Pablo, Piccioni Gianmarco, Bevis Kilian, Mukiele Norvin, Arena Alessandro, Bianco Gabriel.
 

Sezione: Fc Messina / Data: Sab 27 febbraio 2021 alle 13:06
Autore: MNP Redazione / Twitter: @menelpallone
Vedi letture
Print